Sri Lanka

Lo Sri Lanka è un paese dal clima tipicamente tropicale, con una stagione arida e una umida, ma il quadro è in certo modo complicato dal fatto che è soggetto a due monsoni: la stagione Yala (da maggio ad agosto) in cui il monsone sud-occidentale porta pioggia alle regioni meridionali, occidentali e centrali; e la stagione Maha (da ottobre a gennaio) in cui il monsone nord-orientale porta pioggia al nord e all'est dell'isola. Le temperature nelle basse regioni costiere si mantengono alte tutto l'anno, ma scendono rapidamente nelle zone alte e collinari, dove pare sia sempre primavera. Il periodo più caldo va da marzo a giugno, mentre i mesi più freddi dell'anno vanno di solito da novembre a gennaio.

Le precipitazioni più intense si hanno a sud, sud-ovest e sugli altipiani centrali; le regioni del nord e centro-settentrionali sono molto asciutte. Dal punto di vista climatico, le stagioni più secche e quindi le migliori vanno da dicembre a marzo sulla costa occidentale, su quella meridionale (costa ovest) e nella regione collinare, da maggio a settembre sulla costa orientale (costa est). Lo Sri Lanka ha la forma di una gigantesca lacrima che cade dalla punta meridionale del vasto subcontinente indiano. È separata dall'India dallo stretto di Palk, largo 50 km, con una serie di isolotti corallini noti come Ponte di Adamo che formano quasi un ponte naturale tra le due terre. L'isola misura 433 km in lunghezza e 244 km di ampiezza e le sue dimensioni sono simili a quelle dell'Irlanda, della Virginia Occidentale o della Tasmania. La metà meridionale dell'isola è dominata da un paesaggio collinare bello e tropicale. La metà settentrionale comprende una vasta pianura che si estende dal margine della zona collinare fino alla penisola di Jaffna. La montagna più alta è il Pidurutalagala (2524 m) nei pressi di Nuwara Eliya e il fiume più lungo è il Mahaweli, che nasce nel centro e sfocia nell'Oceano Indiano a Trincomalee, sulla costa nord est. Le spiagge più belle si trovano lungo le coste sud ovest meridionale (sabbia dorata) e sulla costa est (spiagge di sabbia bianca). Nelle fitte foreste pluviali tropicali del sud-ovest si trovano ebano, teak, gaggia arborea e spettacolari orchidee. Sui freschi e umidi altipiani predominano folte praterie, rododendri e foreste mentre nelle aride zone del nord sopravvivono arbusti e praterie. La fauna è molto ricca e comprende l'onnipresente elefante così come leopardi, cervi, scimmie, orsi giocolieri, cinghiali, cobra, coccodrilli, lamantini e tartarughe. L'isola è un importante rifugio stagionale per gli uccelli migratori: tra questi, i fenicotteri che affollano le lagune, le paludi e le riserve avifaunistiche quando è tempo di sfuggire ai rigori dell'inverno del nord. Il periodo migliore per osservare gli uccelli è tra gennaio e aprile.

Sri Lanka

Tutte le località in "Sri Lanka"